Per offrirti il miglior servizio possibile RareAquaticPlants utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies |Maggiori Informazioni


RAP Forum

RAP Shop
Info
Contacts
Forum
Collaboratori di RAP
English Articles
Siti Amici
Wabikusa
Schede Piante
Articoli Tecnici
Tecniche Riproduzione
Foto Piante
Alghe
RAP Algae
Coltivazione Emersa
Allestimenti
Layout & Manutenzione
Illuminazione
Allevamento Caridine
YouTube Channel
Le News

Share on Facebook

1 Diatomee rareaquaticplants


Specie: Classe Bacillariophyceae

Caratteri identificativi: patina marrone che copre gli arredi, vetri e piante, facilmente asportabile passandoci sopra un dito.

Grado difficoltà lotta: molto facile.

Cause: appare in vasche appena allestite per mancanza di batteri e/o piante antagoniste in concorso per l'assorbimento/decomposizione dei nutrienti.

Interventi: si interviene esclusivamente per aspirazione/pulizia nelle zone colpite. E' necessario attendere a volte fino a 2 mesi per assistere a totale regressione ma di solito nell'arco di 3-4 settimane spariscono da sole.

Prodotti consigliati: nessuno.

Antagonisti vegetali: tutte le specie vegetali acquatiche.

Antagonisti animali: batteri decompositori.

Note: questa alga si sviluppa grazie alla presenza di Silicio contenuto principalmente nell'acqua di rubinetto. Molti credono che la sua presenza sia scatenata solo da questo fattore ed esclusivamente in fase di start-up dell'acquario, in realtà spesso si assiste alla sua invasione anche in vasche già avviate da anni. C'è da sottolineare che il Silicio, anche in un acquario maturo, si continua ad introdurre con i cambi d'acqua di rubinetto tagliata con quella osmotica ma senza evidenziare la diffusione di Diatomee. Personalmente ho verificato che questo problema si ripresenta quando c'è una "caduta del filtro", cioè che per un nostro errore si compromette l'attività biologica filtrante (spesso solo il lavaggio dei cannolicchi con acqua di rete porta a questo problema perchè nell'acqua cittadina è presente il Cloro, come disinfettante, che uccide i batteri decompositori). Ciò evidenzia che le Diatomee in mancanza di opportuni antagonisti (maggiormente da identificare nella flora batterica) riescono a proliferare in ogni momento. 


TUTTO L'ARTICOLO IN OGNI SUA PARTE E' DI PROPRIETA' ESCLUSIVA DI MASSIMO IANNELLATUTTI I DIRITTI RISERVATI - QUALSIASI USO PARZIALE O TOTALE DOVRA' ESSERE AUTORIZZATO