Per offrirti il miglior servizio possibile RareAquaticPlants utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies |Maggiori Informazioni


RAP Forum

RAP Shop
Info
Contacts
Forum
Collaboratori di RAP
English Articles
Siti Amici
Wabikusa
Schede Piante
Articoli Tecnici
Tecniche Riproduzione
Foto Piante
Alghe
RAP Algae
Coltivazione Emersa
Allestimenti
Layout & Manutenzione
Illuminazione
Allevamento Caridine
YouTube Channel
Le News

Share on Facebook

Premessa di Daniele Macagno (utente klonato nel forum)

Dopo essermi avvicinato a questo fantastico mondo, ho subito capito l'importanza dell'illuminazione nell'ecosistema acquario come fattore fondamentale per far si che le piante crescano forti e rigogliose. Ho così deciso di realizzare una plafoniera andando ad utilizzare "l'ultimo" ritrovato nel campo dell'illuminotecnica: I Power Led. Dopo essermi documentato ed aver chiesto consiglio, spinto anche dalla voglia di sperimentare, ho iniziato a reperire tutto il materiale necessario per la realizzazione del progetto. La luce emessa dalla miscelazione tra i due led 6500° K e 4000° K, a parer mio, è molto gradevole. Purtroppo dalle foto di scarsa qualità non si apprezza molto bene la bontà della luce che invece dal vivo offre veramente un bell'effetto in acquario simile ad un sistema di illuminazione con HQI.

I materiali

- Tre moduli Cree xp-g 9 W composti da 2 led 6500°K ed uno da 4000°K, apertura 12°, totale 2940 Lumen circa

- Alimentatore switching 12V 5A (ho installato un alimentatore maggiorato per permettere un successivo upgrade se necessario)

- Dissipatori alluminio 100X55X40cm 

- Lamiera spessore 2mm per la struttura portante.

Per gli aggiornamenti leggi sul forum qui


Fasi di lavorazione - Parte tecnica

Da una lamiera di spessore 2mm ho ricavato quello che sarà il corpo esterno della plafoniera stessa.

Foto1

Foto2

Questo è il profilo che ho dato alla lamiera dopo averla sabbiata per togliere la vecchia vernice e dopo averla piegata.

Foto3

Su un pezzo della stessa lamiera ho crreato una paratia fissa (saldata) asolata per permettere il passaggio dell'aria in ingresso che prima passa sotto i led per raffreddarli e poi continua il giro per la parte superiore portando via il calore dai dissipatori.

Foto4

Foto5

Foto6

Foto7

Foto8

Foto9

Successivamente ho saldato dei quadrelli forati e filettati che mi serviranno per fissare la paratia rimovibile che mi permette di accedere all'interno della plafoniera in caso di manutenzione ai moduli.

Foto10

Foto11

Foto12

Foto13

Qui ho creato delle staffette saldate tramite puntatrice che mi permettono di tenere fermi i dissipatori.

Foto14

Foto15

Foto16

Foto17

Il supporto per sospendere la plafoniera sopra la vasca è stata realizzata con dei rettangoli di legno ai quali ho praticato delle scanalature di 5 mm che vanno ad incastrarsi nei vetri laterali della vasca.

Foto18

Foto19

Foto20

Foto21

Il supporto poi è stato fissato alla plafoniera con dei tondini di acciaio inox tornito e filettato.

Foto22

Foto23

Foto24

E questo è il risultato finito del supporto.

Foto25


Fasi di lavorazione - Parte elettronica

Con una fresatrice ho creato una tasca dove alloggerò la ventola per estrarre l'aria calda prodotta dai moduli.

Foto26

Foto27

Foto28

Foto29

Foto30

Con un trapano a colonna invece ho eseguito i fori e poi filettati per fissare i moduli ai rispettivi dissipatori.

Foto31

Foto32

Foto33

Qui ho inserito i moduli assemblati allinterno della plafoniera tramite le due staffette centrali, che sono rimovibili, e le due più esterne che sono saldate.

Foto34

Foto35

Pressacavo e cavo di alimentazione (4x1,5mm/2) che mi comanda con due fili i moduli, mentre con altri due fili la ventola di raffreddamento.

Foto36

La plafoniera accesa.

Foto37

Foto38


TUTTO L'ARTICOLO IN OGNI SUA PARTE E' DI PROPRIETA' ESCLUSIVA DI MASSIMO IANNELLATUTTI I DIRITTI RISERVATI - QUALSIASI USO PARZIALE O TOTALE DOVRA' ESSERE AUTORIZZATO

TUTTE LE FOTO E I TESTI SONO DI PROPRIETA' ESCLUSIVA DI DANIELE MACAGNO (KLONATO), TUTTI I DIRITTI RISERVATI - QUALSIASI USO PARZIALE O TOTALE DOVRA' ESSERE AUTORIZZATO